domenica 5 aprile 2009

scar symmetry - olographic universe


Torniamo a parlare un po' di musica, argomento che ho messo da parte a causa di una seria depressione del gusto. Personale intendo. Il fatto è che dopo che ne hai ascoltata tanta e di tanti genri, ti aspetti sempre la novità, il tocco di genio, l'innovazione stilistica. Questo ti porta a giudicare tutto quello che ascolti accollandogli un serio handicap di partenza. È successo quindi che mi sono rifugiato nei vecchi classici, chiedendomi perché mi sembravano così innovativi all'epoca (mi riferisco a tutti i generi che mastico, dal rock al metal, agli sperimentalismi di sorta).
Inutile cercare una soluzione, meglio liberarsi la mente da troppi preconcetti acquisiti e cercare di lasciarsi coinvolgere da stati d'animo più emozionali.

Tutto 'sto preambolo per parlare di questo gruppo.
Il fatto è che quando il vecchio simone, sire di midian, se n'è venuto sbandierando al vento la potenza di questo gruppo, io, da bravo curiosone musicale me li sono andati ad ascoltare. Subito mi sono detto "Machecazzo, sempre la stessa solfa". Lanciando strali al suddetto personaggio, sono passato ad altro.
Qualche giorno dopo mi sono sorpreso a canticchiare il motivo della prima canzone di olographic universe (morphogenesis). Gli scar symmetry mi erano rimasti in testa. Perché? Non lo so.
E alla fine e davvero importante?
Ho riascoltato questo album e anche il precedente (pitch black progress), notando che l'ascolto era davvero piacevole. Potrei dirvi che nell'alternanza delle parti growling-death e melodiche, ricordano opeth, earthtone9 e molti altri. Che tra pitch black e olographic è scemata un po' la componente power a favore di una mescolanza al vecchio death, e che le parti acustiche più eighties oriented risultano meno banali e meglio amalgamate al resto. Che gli arranagiamenti sono decisamente migliori.
Ma è importante?
Non so, quello che mi sento di dire è che nonostante non ci sia niente di particolarmente nuovo, innovativo, originale, nonostante quell'eco anni ottanta che un po' mi stona, le canzoni rimangono in mente e perdurano e ti viene voglia di cantarle.

Alla fine tanto basta, o no?
Album e gruppi promossi.

1 commento:

gelostellato ha detto...

si però metti l'immagine che così sennò sembra il black album
:D