giovedì 10 gennaio 2008

fabrizio vercelli – cacciatori notturni e altre storie


Ogni tanto mi capita di leggere degli e-book, sostanzialmente quando ho un po’ di carta da riciclare in laboratorio, di cui mi spiace sprecare le facciate buone. Sì, perché leggere un intero libretto su video può essere faticoso, e anche perché sono un romantico e mi piace il famoso frusciare dei fogli.
Durante le vacanze ho letto questa raccolta di racconti del fabrizio (il by-tor che infesta le tele del sito “la tela nera”) che mi hanno fatto compagnia per qualche ora sul divano di casa, mentre cercavo relax e digestione dopo gli intensi scontri a tavola dei cenoni vari. Devo dire che è stata una buona compagnia; i racconti sono davvero piacevoli, anche se si avverte un certo crescendo di qualità man mano che si procede con la lettura. Insomma, un e-book che è una sorta di diesel e che conquista a lungo andare.
In particolare mi sono piaciuti molto i temi trattati (attuali, dolorosi, su cui riflettere) e lo stile misurato e ficcante, scevro da inutili forzature. Inoltre ho apprezzato molto la spontaneità con cui sono trattate le storie d’amore, difficili, mai scontate, che lacerano l’anima.
Qualche nota negativa c’è (che sennò il fab si monta la testa). Forse un’eccessiva eterogeneità di genere, magari alcune elucubrazioni morali troppo esplicite, o un linguaggio fin troppo “pulito”, ma sono cose che in realtà non intaccano una buona prima prova.
L’e-book si può scaricare qui.

Nessun commento: