domenica 23 dicembre 2007

Giorni di festa




compi già un anno tesoro mio
e ancor oggi io credo sia un miracolo
la tua esistenza

Si chiudono oggi le feste per il compleanno della mia bimba, 5 giorni che manco le kalende...

Ora ci attendono le pulizie...

mercoledì 19 dicembre 2007

disprezzo - stupidità relativa

Indagine Synovate ha verificato gli atteggiamenti verso le nuove tecnologie di 5.500 persone in diversi paesi del mondo: telefono cellulare resta al primo posto tra gli “indispensabili” – lo afferma il 45% del campione.

Secondo il Rapporto annuale della FAO "Lo Stato dell'Insicurezza Alimentare nel Mondo ", fame e malnutrizione uccidono circa 6 milioni di bambini ogni anno.

Mercedes, serie sl, sl 55 amg Interni in pelle grigia, Tiptronic con cambio al volante, Allestimento AMG, Telefono con cornetta passiva, limite velocità max. 330 km/h con riferimento sul brief.Usata 40000 km, prezzo: 62.900€


“Nel mondo ci sono oltre 100 milioni di senzatetto”, riferiscono le Nazioni Unite. Se questa cifra è esatta, un essere umano su 60 non ha un alloggio


Oggi il mercato italiano di armi si sposta sempre più verso le "zone di tensione" come il Medio Oriente. Sono stati autorizzati nuovi contratti di armi per un importo di 2,2 miliardi di euro: + 62% rispetto al 2005

Nei Paesi Poveri oltre il 40% dei decessi è dovuto a malattie infettive e parassitarie legate comunque allo specifico ambiente.


I problemi di caduta sono una manna per i produttori di cosmetici: nel 2004 il fatturato dei prodotti per capelli ha raggiunto i 1.186 milioni di euro.
Nuove molecole antinvecchiamento, un fatturato per le aziende farmaceutiche di 56 miliardi di dollari quest'anno

Liste d'attesa in tilt: Ecografia ostetrica, Roma Asl D, Ospedale San Camillo, 107 giorni di attesa,; Ecografia Ostetrica, Roma Asl C, Sant'Eugenio Reparti, 127 giorni; Ecografia dell'addome superiore , Asl Roma D, Forlanini, 70 giorni di attesa.
Aumentano costi prestazioni specialistiche private, es: Visita oculistica. 111,00 euro

Quanto costa il "posticino tranquillo" nello spazio? La cifra astronomica di 19 milioni di dollari, ovvero l'equivalente di quasi 14 milioni di euro. Questa è la spesa per un il nuovo wc che sarà installato sulla stazione spaziale internazionale ISS. Il nuovo gabinetto-spaziale è di produzione russa, acquistato dall'agenzia RSC Energia.


Un miliardo e 400 milioni di persone non hanno accesso all'acqua potabile. La Commissione mondiale per l'acqua indica in 40 litri al giorno a persona la quantità minima per soddisfare i bisogni essenziali. Con circa 40 litri noi italiani facciamo la doccia, per molti altri rappresenta l'acqua di intere settimane. In alcuni Stati africani, donne e bambini ogni giorno percorrono in media 10 km a piedi per approvvigionarsene.

lunedì 17 dicembre 2007

YourCodenameIs:Milo – They came from the sun



Sto ascoltando parecchia musica ultimamente, forse perché ho poca voglia di fare, forse perché i muli corrono dietro alle carote e io ci sto sopra, sta di fatto che mi sto riempiendo le orecchie di roba sonora. Questo è un gruppo di cui avevo ascoltato su mtv (sempre notte tempore) un singolo di cui ora non ricordo nemmeno il nome. Sta di fatto che le animazioni particolari e la musica interessante mi avevano impresso quell’assurdo nome in testa.Ho ascoltato 3 album dei suddetti e questo è quello che mi ha colpito di più. Se volete avere un’idea della musica che fanno cliccate su wikipedia e vedrete che sono classificati come alternative rock – indie – post-hardcore band. Chiaro no? Per i più stupidi traduco con un semplice rock grezzo. Ed è proprio quello che ho apprezzato di questo album del gruppo inglese.
Finalmente un po’ di sana musica fatta in casa, senza eccessive invasioni/contaminazioni di generi e di regali campionati, un suono volutamente sporco ma non eccessivamente pompato, senza quindi stonare con lo stile proprio. Le canzoni sono abbastanza originali (anche se a volte c’è una fastidiosa tendenza al “commerciale”) e, cosa non da poco, non c’è un noioso 4/4 costante, a volte troviamo sincopi e addirittura tempi dispari! E tutto senza sfociare mai nel progressive.
Dunque un ascolto che permane nel tempo, nell’attesa del prossimo album.
Che non ci sarà. Infatti pare che il gruppo si sia sciolto, proprio quando iniziava sfornare roba interessante. Non rimane che ascoltare il cd e godersi le 3-4 canzoni che di sicuro vanno mandate in “repeat” per un po’.

venerdì 14 dicembre 2007

Horror: buh! paura eh?




Non parlo spesso di cinema, non ne ho voglia. Non c’è nemmeno l’etichetta per quello. Però ultimamente mi son venuti in mente alcuni pensieri. Tutto è nato dopo aver visto 1408 la settimana scorsa. Il film è carino, niente di trascendentale chiaro, ma è ben diretto, ben recitato (Cusack mi ha favorevolmente sorpreso, non lo credevo, ma la sua faccia da eterno sonnacchioso stile “sono capitato qui per caso” è perfetta!), buona fotografia, effetti, etc etc etc... Una boccata d’aria in mezzo a tanto schifo per tin-eger. Poi ho pensato: ma mi ha fatto paura? La risposta è: poco. Davvero poco.
Allora ho pensato agli stratagemmi (stra-abusati) per far paura alla gente negli ultimi tempi: lo stacco di inquadratura. Il protagonista si volta di scatto, o supera un angolo, e di colpo, in primo piano, zac! compare il mostro fetente. Pare che ormai si siano messi tutti d’accordo. E 1408 ne è pieno, come tanti altri ultimamente. Sembra che non ci altro per far venire i brividi alla gente.
Ma è l’unico modo?
Anch’io ho avuto un paio di sobbalzi sul sedile, mentre mia moglie mi stritolava la mano (e io mi trattenevo per non frantumare la sua...). Ma era paura? Mi sa proprio di no. Era spavento. Credo che lo stesso effetto si potrebbe ottenere prendendo krusty il clown e farlo sbucare da dietro l’angolo: “ehi ehi ehi!” e ti piglia un colpo.
Ma perché c’è così poca inventiva? Dove sono le scene paurose alla carpenter? Vi ricordate il signore del male, i sogni inquietanti del protagonista con audio malefico, la sbobba verde pulsante, i ghigni maledetti, i giochi di luce, le inquadrature sbieche sui ceffi dei tipi?
Dove sono finiti?
Credo che i registi si concentrino troppo su inquadrature ardite ed effetti speciali, tralasciando i veri meccanismi della paura; e si sono scordati dell’audio! Pare che abbiano fatto un film solo da cui campionano tutti i suoni...
Vabbé, ho detto la mia. Mi manca da vedere silent hill, di cui ho sentito gran bene. Vedremo.

domenica 9 dicembre 2007

l'aspirante scrittore - capitolo V - repentine scomparse


Perché un aspirante scrittore mette su un blog e ogni tanto scompare dalla circolazione?

Semplice: ogni buon aspirante dovrebbe avere molta voglia di mettersi in gioco e confrontarsi con altri personaggi della stessa risma. Ora, in questo momento egli è scomparso perché sta partecipando a una sorta di "contest" sul semprenero sito

un fantastico gioco all'ultimo sangue in cui non si vince niente di niente, ma da cui si può imparare un casino di cose su come e cosa è bene scrivere. Si chiama "La Fossa".
Cliccate, da domani appariranno i fantastici racconti finalisti della quarta edizione, leggete e in futuro vi consiglio di partecipare.

Ce ne sono altri in giro, sempre sanguinosi ai quali conviene partecipare.
Esempio? La "Macelleria" del forum La Tela Nera.

E occhio che ogni tanto qualche premio a sorpresa può venir fuori, per chi è a caccia di qualche pubblicazione.
Ecco svelato l'arcano mistero!

mercoledì 5 dicembre 2007

equilibrium




Ungaretti diceva:

si sta come d'autunno
sugli alberi le foglie


Si sta come pietre in equilibrio
una sull'altra
piccola su grande su piccola

cercando d'ingannare il vento
levigandosi in spigoli vivi
e taglienti

si sta come pietre erose dal vento

domenica 2 dicembre 2007

L’aspirante scrittore – capitolo IV – concorsi

Diciamocelo, l’aspirante scrittore spesso è addirittura tenero, come un simpatico cagnetto bisognoso di coccole. Lo si vede viaggiare a 50 concorsi l’ora, cercando di soddisfare il proprio bisogno di apprezzamento. Passa i minuti in cui si collega alla rete facendo zapping tra le pagine che deve guardare e quelle con le classifiche dei concorsi, pigiando il bottone del mouse 400 volte al secondo. Finché i risultati non si materializzano e, a meno di un miracolo, il suo volto si contrae in un ghigno furioso che ribolle nel sangue acido. Bastardi, giurati schifosi, non capiscono una cippa, il mio capolavoro…
Poi ci pensa e inizia a ragionare da sapiente critico letterario. Poteva andare meglio, i gusti so’ gusti, avrei preferito questo o quello, l’incipit ricorda il de Gubernatis… Poi, in alcuni casi, lentamente riacquista la ragione e trova il buono che c’è dietro ogni concorso. Capisce che si è divertito e che ha imparato qualcosa. Legge gli altri racconti e ne trova realmente pregi e difetti.


Bon, fine delle simpaticherie. Un po’ di serievolezza.
Si è appena concluso il 300 PAROLE PER UN INCUBO, un concorso molto ambito in rete, organizzato da scheletri.com. Io ho partecipato, ottenendo un buon 16° posto su 147 (“fumo”). Ha vinto raffaele serafini (il gelostellato linkato) con “9 ottobre”, seguito da alessandro girola (mcnab linkato pure quello) con “il segreto per sopravvivere” e marica petrolati con “vermi”, tre bei racconti che vi consiglio caldamente di cliccare e leggere. Vi consiglio anche di leggere “sonata macabra” di maria galella (premio zombie) e “domani mattina” di simone corà, altri due gran bei racconti.

Virus



Ecco i piccoli e simpatici bastardi mostriciattoli che ho in corpo e che hanno epidemizzato casa mia.
Affascinantissimi e mutevoli pseudo-microrganismi infettanti che da una vita cerchiamo di sterminare.
Sono la metafora perfetta della lotta tra esseri viventi, tra sano e malato (dal punto di vista dell'uomo). La perfetta idea del fatto che le malattie esisteranno per sempre, finché più di un organismo esisterà sul pianeta.
A meno che non riusciremo e sterminare tutti gli esseri viventi tranne l'uomo.
Be', per quel che si vede in giro, meglio la malattia che essere circondati da soli uomini.