venerdì 12 ottobre 2007

Dida


Lo so che spesso mi atteggio a sapientone vestito da filosofo, o credo di essere l’uomo-critica, eppure mi piace il calcio. Nonostante tutto (montagne di soldi – violenza – corruzione – varia merce avariata) nutro questa insalubre passione per il pallone.
Ora, io voglio difendere questo pover’uomo, succube di una violenza inaudita e ingiustamente punito dalla disciplinare dell’uefa. È chiaro che quegli ignobili saccentoni a capo del calcio europeo hanno preso un abbaglio (per non voler scomodare la malafede e attirarsi rogne addosso). Quello del tifoso del celtic non era una carezza sbeffeggiante, no. Era una mossa segreta speciale. Chi toccava con le dita i suoi acerrimi nemici e profetizzava “Tra tre secondi esploderai”?
Esatto, il tifoso in questione conosceva la tecnica di okuto della pressione. Infatti, analizzando la dinamica degli eventi, il portierone milanista, dopo aver subito il colpo, cerca di correre dietro al guerriero scozzese per vendicarsi, ma dopo qualche secondo stramazza al suolo, vittima della potenza della tecnica okuto. Tanto che è costretto a uscire in barella con ghiaccio sul volto e, meno visibili, collare protettivo, busto rinforzato e flebo con soluzione salina atta a contrastare l’enorme pressione interna. Per fortuna ha avuto salva la vita, forse per le immediate cure dello staff sanitario, o forse per un atto di compassione del guerriero in kilt, che, già sazio delle due sberle rifilate dalla sua squadra al milan, ha deciso di non infierire oltremodo.
Infine, ho molto apprezzato l’intervento di adriano galliani, che, in un attacco di magnanimità, ha annunciato di non voler esporre ricorso, nonostante il proprio atleta abbia rischiato la vita.
Questi sono gesti che fanno bene al calcio e al mondo intero.
La mia passione per il pallone è sempre più salda.

2 commenti:

gelostellato ha detto...

Si sa... okuto non perdona
però ora ho sentito dire che dida sta già seguendo alcune lezioni di tecnica di nanto in vista del ritorno... :)

homo in vitro ha detto...

uhm... nanto vs okuto... l' eterna sfida.